Chi Siamo

Era il 22 giugno 1964, quando un gruppo di pionieri sportivi fondava il Gruppo Subacqueo Ferrarese. Da allora Ferrara poté contare su una vivacissima scuola di mare e di vita promuovendo le tecniche acquatiche e il rispetto per il mare. Con oltre 40 anni di esperienza,oggi il Gruppo Subacqueo Ferrarese può contare su un organico di istruttori abilitati all’insegnamento di tutti i corsi didattici federali.

Il Gruppo Subacqueo Ferrarese viene costituito il 22 giugno del 1964 ad opera di alcuni appassionati, ed è il primo circolo subacqueo fondato a Ferrara. Sin dai primi anni svolge attività didattica secondo le normative F.I.P.S. nelle piscine di S. Martino e del Circolo Canottieri. Ai primi esami per il rilascio del brevetti presenzia come Commissario Duilio Marcante, mitica figura della subacquea in Italia.

Il 3/12/1973 viene attribuito al G.S.F. il riconoscimento di Scuola Federale Sommozzatori. In quegli anni si formano alla Scuola di Nervi i primi Istruttori, che daranno successivamente impulso all’attività didattica nell’ambito del circolo con la formazione di un numero crescente di subacquei.

Nel 1978 alcuni soci del Gruppo (Covi G. e Giglioli R.) partecipano ad una spedizione scientifica in Perù, organizzata dal Prof. Piergiorgio Data della Facoltà di Medicina Iperbarica di Chieti, assieme ad una figura mitica della subacquea: Jacques Mayol. I partecipanti vengono sottoposti a prelievi ed esami durante immersioni in lago a ben 4650 m di altitudine.

Un altro anno importante nella vita del Gruppo è il 1980, che vede nascere una manifestazione ricordata a lungo anche in equipaggi partecipanti, si arriva alla sesta edizione con ben 150 gommoni iscritti. La risonanza è tale che diviene il più importante evento diportistico d’Italia e viene inserita nel calendario ufficiale della F.I.M. L’undicesima edizione però sarà l’ultima in quanto l’enorme sforzo organizzativo era divenuto insostenibile per l’enorme impegno richiesto.

Il gommone, mezzo prettamente subacqueo, diviene protagonista di un raid che partendo dal Po avrebbe raggiunto Rotterdam. Un gruppo di avventurosi percorrerà 1600 Km. dal Po al Ticino, per passare poi al Reno e infine sino alla lontana Rotterdam, dove saranno accolti dal sindaco della Città. La manifestazione, denominata “Padus Renusque flumina pacis“, nacque nell’intento di unire idealmente diverse nazioni sotto l’egida della pace, in anni in cui la Comunità Europea era ancora divisa dai confini e da differenti monete.

In quegli anni nasce nell’ambito del Circolo una figura di nuotatore che farà parlare di sè per alcune imprese memorabili quali la traversata Piombino-Elba, la Corsica-Sardegna ed infine la traversata dell’Adriatico, dalla ex Yugoslavia alle coste della Romagna. Sorretto da uno spirito incrollabile, V. Tosini compì tutte queste imprese quale portavoce di un messaggio di pace.

Nel dicembre del 1983 prende il via una manifestazione che è divenuta ormai un appuntamento fisso con la città: “Il Natale Sub“.

Il 22 Giugno 2014 il Gruppo Subacqueo Ferrarese festeggia il 50esimo anno di vita, mantenendo la stessa passione del primo giorno.

La nostra filosofia

fipsaslogo

Assolutamente FIPSAS.

Il desiderio di scoprire ed esplorare il mondo sommerso è sicuramente insito nella natura umana.

Vivere l’esperienza di respirare e nuotare in un ambiente in parziale assenza di gravità è indubbiamente la fantasia di molti, così come è diffuso il sogno di chi vuol provare l’avvincente possibilità di trattenere il respiro con immersioni in apnea.

È questo desiderio, animato dalla passione del rapporto tra l’uomo e la natura, che con energia e volontà ci spinge a praticare l’attività subacquea.

Il Gruppo Subacqueo Ferrarese, prima scuola federale FIPSAS di Ferrara sorta ormai da oltre 50 anni, fornisce risposte a coloro che desiderano avvicinarsi per la prima volta alla pratica dell’attività subacquea ma, soprattutto, tramanda ad altri la storia, la filosofia e le esperienze di mare costruendo un team di subacquei appassionati che, negli anni, ha acquisito la consapevolezza e l’importanza di scegliersi i compagni di immersione e privilegiare, oltre al puro piacere del divertimento, la fiducia in una didattica equilibrata e professionale: quella F.I.P.S.A.S, da sempre.

E’ partendo da questa idea che il Gruppo Subacqueo Ferrarese, con l’intento di accogliere le fantasie e soddisfare il desiderio personale in ogni singolo allievo, ha maturato la scelta di insegnare l’energia dell’apnea e della subacquea ricreativa e tecnica con uno “stile appropriato e misurato” che lega i valori storici e di tradizione della scuola dei Marcante e dei Ferrero con una subacquea moderna ,senza stravolgere quel forte legame con la storia e con il metodo italiano fatto di rispetto, valori e amore del vivere sociale.

Questo stile di vita concepisce l’attività subacquea, nelle sue varie forme di attività, come espressione di disciplina sia personale sia sportiva.

Da qui l’espressione di un gruppo di persone con una passione che condividono un ideale ed un fare comune.

L’idea è di concepire la Subacquea nel suo complesso come strumento per intraprendere un cammino di consapevolezza, fatto di esperienze condivise ad opera di chi, come noi, vive questa passione comune non meramente quale momento ludico, ricreativo, fine a se stesso e tantomeno commerciale.

È  “l’arte” che ci consente di affrontare e superare i nostri limiti personali con gradualità e allenamento, attraverso lo studio e la pratica più di quanto richieda la disciplina stessa.

Questo ci distingue dagli altri, questo valorizza i nostri sforzi, questo ci premia.

Un sommozzatore FIPSAS è individuabile in ogni parte del mondo, in ogni occasione.

Indiscutibilmente diverso da altri.

Assolutamente FIPSAS.